Ultimi post

Featured

The Witcher, stagione 2: tutto quello che sappiamo 

La prima stagione di The Witcher è disponibile dallo scorso dicembre su Netflix e, dopo averla consumata con l’abituale binge watching, sono molti gli spettatori che sono in cerca di informazioni sulla seconda. Per quanto lontana sia, sì – ci sono già alcuni dettagli noti sulla seconda stagione di The Witcher. Alcuni di questi potrebbero essere spoiler dalla prima, quindi vi raccomando di darvela a gambe il prima possibile, in caso non abbiate visto tutti gli otto episodi.

1. Ciri avrà un ruolo centrale nella storia

Ad annunciarlo è stata la showrunner in un’intervista concessa al sito specializzato Redanian IntelligenceCiri sarà al centro della storia nella seconda stagione di The Witcher, e parte della narrativa verterà sul fatto che lei e Geralt, che di fatto non si conoscono, debbano imparare a convivere.

Inoltre, Ciri avrà anche a che fare con Yennefer, e tutto il suo rapporto con Geralt potrebbe avere qualche risvolto da commedia. Lei non sa come rapportarsi con lui che prende le decisioni, lui non ha idea di come si faccia il padre. Non so voi, ma io sento un po’ i vibes da Arya Stark-Sandor Clegane, in tutto questo.

2. Stanno venendo scritti fin da subito episodi più brevi

Nella stessa intervista, la showrunner ha assicurato di aver imparato la lezione, dopo la prima stagione di The Witcher. Dal momento che il secondo e il terzo episodio duravano, in origine, oltre 90′ ciascuno, ha imparato a scrivere fin dall’inizio episodi più brevi, con il suo staff di autori. In precedenza, infatti, alcune scene e personaggi sono finiti tagliati in sede di montaggio: per evitare questo, che può creare ovviamente spiacevoli “buchi” (sinceramente avvertiti da chi ha letto i libri di riferimento, come la sottoscritta), questa volta si starà già attenti con i copioni, in modo che non ci possano essere tagli netti in montaggio e si sappia già più o meno cosa ci sarà certamente nell’episodio.

3. C’è un nuovo costumista

Dal momento che molti si sono lamentati dei costumi della prima stagione – in realtà, solo in merito alle armature di Nilfgaard, non proprio riuscitissime – la seconda stagione avrà un nuovo costumista: sarà Lucinda Wright, che in passato ha lavorato anche a Doctor Who.

4. Quanti episodi ci saranno?

Secondo quanto appreso da Redanian Intelligence, anche la seconda stagione sarà composta da 8 episodi, a meno di sorprese.

5. Chi torna e chi no

La maggior parte degli attori principali sono attesi per la seconda stagione – non aspettatevi sconvolgimenti nel cast. Ci saranno invece alcuni cambiamenti nel cast tecnico, oltre alla costumista: non ci sarà, infatti, Vladimir Furdik, coreografo dei combattimenti che ebbe lo stesso ruolo anche in Game of Thrones (dove fu anche il Re della Notte). Probabile che tutte le coreografie vengano allora affidate a Wolfgang Stegemann, che si è occupato di coreografare lo scontro Renfri vs Geralt in The Witcher 1×01, a meno anche lui non venga sostituito da qualcuno che ancora non conosciamo.

Tornerà al gran completo anche tutto il team degli scrittori, con la sola eccezione di Jenny Klein, che aveva scritto 1×02 e che ha ora firmato un contratto con Amazon Prime Video.

Da vedere, invece, quali registi torneranno. Per ora si è espresso solamente Marc Jobst, che ha diretto lo scontro con Renfri, le scene di Ciri nell’episodio 7 e la battaglia di Sodden nell’episodio 8. Il regista ha detto di non essere attualmente coinvolto nel progetto, ma che è aperto a un suo ritorno. Considerando che le riprese inizieranno a febbraio, difficile immaginare possa essere coinvolto all’ultimo momento, ma vedremo.

6. Su che libri si baserà la seconda stagione di The Witcher?

Se la prima ha attinto da Il Guardiano degli InnocentiLa Spada del Destino, è legittimo aspettarsi che la seconda stagione guardi soprattutto a Il Sangue degli Elfi, primo romanzo e terzo volume della saga di Andrzej Sapkowski.

Sappiamo anche, sempre grazie alle fonti di Redanian Intelligence, che ci saranno anche ancora degli adattamenti, più che altro delle rivisitazioni, di alcuni racconti. Inizialmente previsto per la prima stagione (ne aveva parlato proprio la showrunner), ci sarà Un briciolo di verità, da Il Guardiano degli Innocenti. In questo racconto, Geralt incontra Nivellen, un uomo trasformatosi in un mostro che è innamorato di una donna che lo strigo trova ben poco rassicurante. Se, però, nel libro il witcher affronta questo caso da solo, nella seconda stagione dovrebbe invece confrontarcisi quando è anche con Ciri – il che aggiungerebbe una nuova prospettiva agli eventi, senza volervi fare spoiler su quanto accadrà.

Diciamo che, considerando che Ciri non ha vissuto con Geralt le sequenze del bosco di Brokilon nella prima stagione, il caso di Nivellen potrebbe essere quello che lega un po’ i due e consente alla ragazzina di vedere lo strigo all’opera.

Da scoprire, inoltre, ci sarà anche qualcosa da Il tempo della Guerra, volume 4 della saga di Geralt di Rivia.

7. Quando uscirà la seconda stagione di The Witcher?

Non è stata ancora comunicata una data precisa, ma la showrunner ha detto che, essendo ottimisti, la vedremo nel 2021. Non aspettatevela quindi a fine 2020, e nemmeno a gennaio 2021, viste le sue parole: Netflix farà le cose con calma.

Se vi siete persi il mio video articolo con tutte le differenze tra la stagione 1 di The Witcher e Il Guardiano degli Innocenti e La Spada del Destino, lo trovate a questo indirizzo o in embed di seguito.

The Witcher: le differenze con i primi due libri

Related posts

Lascia un commento

Required fields are marked *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi